Ortodonzia invisibile o classica? Malika Ayane sceglie l'apparecchio tradizionale

Visualizzazioni di questo articolo 8490

L'ortodonzia è la branca dentistica che si occupa dei malposizionamenti dentali e delle ossa facciali, attraverso prevenzione, diagnosi e trattamenti. Una visita fatta in età compresa tra i 3 e i 6 anni, permette di effettuare una diagnosi precoce ed intervenire efficacemente sulla correzione. Eppure non tutti i vip della televisione approdano alle innovazioni mediche, tant'è che la cantante Malika Ayane, ha sfoggiato un sorriso metallico in occasione dell'edizione 2015 di San Remo.

Probabilmente la cantante possiede un problema ortodontico non risolvibile con gli apparecchi invisibile, per cui è dovuta ricorrere a quello tradizionale. In ogni caso, grazie alla disinvoltura con cui ha sfoggiato il suo apparecchio, Malika diventa una fonte di esempio per tutti gli adolescenti.

Quando è necessario riallineare gli elementi dentali di un'arcata, però, si può optare per due soluzioni, una invisibile ed una classica. Quest'ultima è il tipico trattamento con cui vengono riposizionati i denti sulla base dello studio clinico individuale, di un esame di denti, mandibola, mascella, articolazioni, forma e profilo del viso ed eventuali difetti di masticazione e deglutizione, con l'ausilio di una visita clinica e di un esame radiologico.

Quando si esegue un'ortodonzia classica,
si può utilizzare un apparecchio mobile o un apparecchio fisso a seconda della situazione: nel primo caso il paziente può liberamente togliere e mettere l'apparecchio all'occorrenza, mentre nel secondo, ogni singolo elemento dell'apparecchio, detto bracket, viene fissato al dente in studio, mediante speciali colle che lo mantengono in situ e allineati ad hoc tramite un filo metallico che può essere regolato all'occorrenza ad ogni visita. Questi attacchi possono essere rimossi solo alla fine del trattamento presso lo specialista che li ha applicati.


La differenza funzionale tra un apparecchio mobile ed uno fisso, è che il primo viene solitamente applicato come fase iniziale per permettere un allargamento del palato, dell'arcata o per correggere il tipo di masticazione, mentre il secondo è utilizzato per spostare definitivamente i denti nella posizione corretta. La permanenza di un apparecchio fisso varia in base al caso, al trattamento di cui il paziente necessita e alla gravità del problema.

Essendo sempre maggiore il numero di adulti che ricorre all'applicazione tardiva di un apparecchio ortodontico, spesso subentra un imbarazzo legata all'antiesteticità dello stesso, per cui recentemente è stato ideato un tipo di ortodonzia invisibile. Si tratta dell'Invisalign, vale a dire un apparecchio trasparente che aiuta i denti a riallinearsi senza l'antiestetico attacco in metallo degli apparecchi tradizionali.

Tramite l'Invisalign, si creano apparecchi ortodontici trasparenti sotto forma di mascherine dentali termostampate invisibili, che ripercorrono movimenti dentali ortodontici prestabiliti.
Tali mascherine, dette allineatori o aligner, vengono realizzate sulle impronte dentali del paziente e cambiate periodicamente per far si che la dentatura si adatti, di volta in volta, ai nuovi spostamenti obbligati dalla mascherina.

Il mezzo attraverso il quale la mascherina direzione lo spostamento dei denti, avviene grazie ad una tecnologica tridimensionale computerizzata, che programma il movimento a cui dovranno sottoporsi i denti sotto la sua costrizione.
Rispetto alla tradizionale ortodonzia, l'Invisalign mostra numerosi vantaggi poiché esclude l'utilizzo di fili metallici e di attacchi sui denti, facilitando la regolare pulizia quotidiana, sia della bocca che dell'apparecchio ortodontico, in quanto facilmente removibile.

Le mascherine risultano confortevoli ed invisibili all'occhio, ma vanno mantenute in sede dalle 20 alle 22 ore al giorno, affinché si possano apprezzare i risultati del riallineamento, togliendole solo in occasione dei pasti e del momento dell'igiene orale. Il numero delle mascherine è variabile in base al risultato da ottenere e al tipo di spostamento dentale da creare.

Eppure non tutti i vip della televisione approdano alle innovazioni mediche, tant'è che la cantante Malika Ayane, ha sfoggiato un sorriso metallico in occasione dell'edizione 2015 di San Remo. Probabilmente la cantante possiede un problema ortodontico non risolvibile con gli apparecchi invisibile, per cui è dovuta ricorrere a quello tradizionale. In ogni caso, grazie alla disinvoltura con cui ha sfoggiato il suo apparecchio, Malika diventa una fonte di esempio per tutti gli adolescenti.



Potrebbero interessarti anche...