Odontoiatria: a Napoli in 700 per discutere di terapia parodontale ed implantare

Visualizzazioni di questo articolo 1820

Promosso in occasione del quindicennale della Scuola dal Direttore Prof. Luca Ramaglia, l’evento punterà infatti a mettere in luce le problematiche e le soluzioni terapeutiche relative ad una patologia, la Parodontite (ovvero una gengivite con perdita di supporto dentario), che attualment....

Sono più di settecento gli specialisti del sorriso attesi giovedì e venerdì a Napoli per il convegno su “I processi decisionali in terapia parodontale ed impiantare: cosa fare, come fare”, l’evento organizzato al centro congressi Royal-Continental dalla Scuola di Specializzazione in Chirurgia Odontostomatologica dell’Università di Napoli “Federico II” con il patrocinio di: Regione Campania, Comune di Napoli, ANDI, AIO e Collegio dei Docenti in Odontoiatria.

Un successo non solo numerico ma anche qualitativo, visto che l’iniziativa ha riscosso il plauso e la partecipazione di oltre venti aziende interessate ad associarsi all’evento e soprattutto di alcuni dei nomi più conosciuti a livello nazionale ed internazionale nel campo della ricerca scientifica.

E’ questo il caso, ad esempio, del Prof. Enrico Gherlone, presidente del Collegio nazionale dei Docenti universitari di discipline odontostomatologiche e primario del San Raffaele di Milano, che sarà relatore giovedì insieme al collega Leonardo Trombelli, a sua volta Past - President della Società Italiana di Implantologia Ostointegrata Presidente della Scuola di Medicina e Coordinatore del Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria dell’Università di Ferrara. A loro, rispettivamente, toccherà il compito di affrontare il tema degli orientamenti cinici ed innovazioni tecnologiche nelle riabilitazioni protesiche su impianti il primo e delle malattie paradontali e perimplantari il secondo, riguardo a fattori di rischio, diagnosi e piano di trattamento.  

Il giorno dopo sarà invece la volta di un’altra serie di “big” del settore a partire dal fiorentino Pierpaolo Cortellini, Fondatore del “European Reasearch Group in Periodontology” e Past President della Società Italiana di Parodontologia e della Federazione Europea di Parodontologia, che parlerà del Recupero dei denti affetti da parodontite grave per poi passare la parola al romano Gianfranco Carnevale, a sua volta Past-President della European Federation of Periodontology ed attualmente Presidente del Comitato Italiano di Coordinamento delle Società Scientifiche Odontostomatologiche, che si soffermerà invece su Chirurgia ossea e riabilitazione protesica del paziente con parodontite. A seguire, sarà quindi la volta del riminese Mauro Merli, già Presidente della Società Italiana di Parodontologia ed autore libri di testo, che tratterà il delicato tema delle Opzioni terapeutiche e procedure cliniche nel trattamento implanto-protesico dei casi complessi mentre il veronese Andrea Chierico si soffermerà sul Successo estetico della terapia implantare e sui principi clinici per la gestione dei tessuti. A chiudere i lavori sarà infine il Direttore dell’Unità di Chirurgia Orale della Clinica Odontoiatrica, Dipartimento di Scienze della salute, dell’Università di Milano Matteo Chiapasco, presidente della Società Italiana di Osseointegrazione nonché Fellow ITI e Past - president dell’International Team for Implantology Italia e della Società Italiana di Chirurgia Orale ed Implantologia, che parlerà della Ricostruzione ai fini implantari delle gravi atrofie ossee.

Promosso in occasione del quindicennale della Scuola dal Direttore Prof. Luca Ramaglia, l’evento punterà infatti a mettere in luce le problematiche e le soluzioni terapeutiche relative ad una patologia, la Parodontite (ovvero una gengivite con perdita di supporto dentario), che attualmente si attesta al sesto posto tra le più diffuse al mondo con oltre 700 milioni di individui affetti ed un picco d’incidenza intorno ai 40 anni di età.

In particolare, nei paesi occidentali oltre il 60% della popolazione adulta ne è affetta e più del 10% da una forma grave il che significa oltre 5 milioni di persone solo in Italia.

La Parodontite va quindi intercettata e curata in tempo e spesso la sua terapia si associa alla necessità di rimpiazzare denti persi o irrecuperabili con protesi sostenute da impianti in titanio e per tale motivo si farà il punto sulle innovazioni offerte dalla moderna implantologia dentaria.

Potrebbero interessarti anche...