Invisalign l'apparecchio invisibile aiuta anche gli svantaggiati!

Invisalign, la sicurezza di un sorriso, di e per tutti. Sinergie tra Pubblico e Privato: collaborazioni positive e propositive

Visualizzazioni di questo articolo 1364

Invisalign crede che un sorriso sano, aperto e fiducioso verso il futuro sia fondamentale per rimettersi in gioco, in tutti i casi e in tutti i campi della vita. Ma la sicurezza di un sorriso, nell’attuale difficile congiuntura economica, non è cosa semplice, e, per questo, Invisalign ha deciso di impegnarsi con due diverse iniziative che vedono l’azienda collaborare con il Pubblico.

A Milano una collaborazione con Piano C, insieme innovativo di soluzioni per facilitare e rendere più produttivo l’incontro tra donne e lavoro, vede l’azienda impegnata nel sostegno del reinserimento lavorativo di quattro donne di Piano C ora impegnate – dopo un percorso di formazione – nello studio di una campagna di comunicazione per l’azienda.

A Catania, una collaborazione con il Centro di Odontoiatria Speciale Riabilitativa vede l’azienda impegnata nella creazione di un protocollo per il trattamento ortognatodontico nei soggetti diversamente abili e fragili.

A Milano, infatti, nella sede di via d’Orsenigo 18 continua la quarta edizione di C to Work. Il percorso di Piano C, di durata trimestrale, promosso dall’Assessorato alle Politiche per il lavoro e Sviluppo economico del Comune di Milano e sostenuto da Invisalign, ha lo scopo di aiutare le donne che si sono allontanate dal lavoro a sviluppare e a riscoprire la loro identità professionale, nonché a potenziare le loro competenze. C to Work di Piano C, in collaborazione con Invisalign e con l’agenzia Energie Sociali Jesurum Lab, si focalizza per questa edizione sulla formazione nell’ambito della comunicazione. Un percorso finalizzato ad indagare il delicato rapporto tra sorriso, autostima e lavoro al femminile, proposto da Invisalign, partner del progetto e leader nel mercato dell'ortodonzia invisibile.

A Piano C sono arrivate 115 candidature. Ne sono state selezionate 5 e ora ne sono in campo 4 (una, nel mentre, ha trovato lavoro): Erika, Elena, Beatrice e Maddalena, donne diverse per età, formazione, esperienza professionale e aspirazioni, ma con in comune un patrimonio di competenze incredibili. Un patrimonio di competenze variegato e consolidato messo ora in rete e in campo, per studiare e realizzare insieme un piano di comunicazione per Invisalign. Un impegno complessivo di 3 mesi . in cui le partecipanti hanno potuto scegliere alcuni corsi fra quelli offerti (dal corso per Social Media a quello di Public Speaking, fino a Photoshop e alle partite IVA) e tenuti da diversi docenti accreditati da Piano C (qui tutte le informazioni relative ai corsi http://www.pianoc.it/school/).

Inoltre, una coach professionista offre a ciascuna donna la possibilità di valorizzare i propri punti di forza, di focalizzarsi sui propri obiettivi professionali e sulle strategie, anche da mettere in atto per raggiungerli. Un lavoro di squadra, nasce WeSmile lab Un impegno complessivo di 3 mesi in cui le partecipanti si stanno impegnando nella loro formazione ma anche nell’elaborazione della campagna di comunicazione, un progetto che coinvolge tre partner: Invisalign-Energie Sociali Jesurum Lab, Piano C e il Comune di Milano.

WeSmile lab, un nuovo storytelling emozionale del sorriso, un progetto di comunicazione e ricerca sul rapporto tra l’autostima delle donne, le loro capacità di sorridere e la realizzazione professionale. Per analizzare, e raccontare, il sorriso. Un piano di lavoro articolato in tre progetti operativi che Erika, Elena, Beatrice e Maddalena presenteranno alla stampa, insieme a Piano C e Invisalign, a settembre. Innanzitutto la realizzazione e studio di un’indagine statistica per indagare il rapporto delle donne con la propria autostima, la capacità di sorridere e la realizzazione professionale. Il questionario aperto a uomini e donne è già online sul sito di PianoC (http://www.pianoc.it/blog/donne-lavoro-autostima-sorriso-rapporto-ce/ ).

Contemporaneamente le ragazze si cimenteranno nella produzione di un video che, attraverso lo storytelling di donne e professionisti con storie diverse, racconti quanto autostima e benessere personale (che passa anche attraverso il sorriso) influenzino e vengano influenzati dal percorso lavorativo di ciascuno di noi. WeSimlelab è anche una pagina facebook (https://www.facebook.com/weSmilelab/) dedicata al racconto di questa esperienza. E mentre a Milano, in via d’Orsenigo 18, si lavora con Piano C, a Catania prosegue la collaborazione con il Centro di Odontoiatria Speciale Riabilitativa volta a creare un protocollo per il trattamento ortognatodontico nei soggetti diversamente abili e fragili.

Catania Invisalign e Il Centro di Odontoiatria Speciale Riabilitativa

Insieme per Creare un protocollo per il trattamento ortognatodontico nei soggetti diversamente abili e fragili Il desiderio di avere un sorriso più bello e più sano possibile appartiene a tutti, ma per qualcuno è ancora più intenso. I giovani diversamente abili e fragili, affetti da patologie quali sindrome di Down, sclerosi multipla, ritardo mentale di lieve entità, autistici… hanno le stesse necessità di poter fruire di terapie ortognatodontiche per migliorare l’estetica e recuperare una buona funzionalità della bocca. L’attuale difficile congiuntura economica pone anche questa sfida al Sistema Sanitario Nazionale sulla possibilità di erogare cure ortognatodontiche adeguate a questi pazienti. Va inoltre considerato che, oltre gli aspetti economici, si deve tener presente l’ambito clinico di questi soggetti per i quali non sono indicati i trattamenti di ortodonzia fissa tradizionali, in quanto questi sono composti da parti metalliche che possono ferire i tessuti e non consentono una corretta igiene orale, già difficile e complicata dalle patologie concomitanti. L’UOC di Odontoiatria Speciale Riabilitativa, Centro di riferimento per la regione Sicilia, diretta dal Dott. G.R.

Spampinato, presso l’Azienda Ospedaliera-Universitaria Policlinico Vittorio Emanuele di Catania e Align Technology – società che progetta, produce e commercializza Invisalign - hanno stretto una collaborazione unica allo scopo di creare in via sperimentale, un protocollo che renda possibile il trattamento ortognatodontico nei soggetti diversamente abili e fragili. Questa collaborazione può rappresentare l’ideale modello di sanità orientata alla soluzione di bisogni sanitari, di diverse categorie di pazienti, con costi sociali importanti.

La collaborazione tra il Centro di Riferimento Regionale e Align Technology porterà alla creazione di un’equipe di specialisti che prenderanno in carico il paziente fragile per tutto il periodo di trattamento, da 6 a 24 mesi a seconda delle esigenze cliniche, valuterà le specifiche esigenze di questa tipologia di soggetti sviluppando un protocollo, che possa garantire e replicare un approccio terapeutico moderno e sensibile alle particolari esigenze di questi pazienti, migliorandone la condizione clinica e la loro vita di relazione.

I pazienti fragili sono spesso tristemente vittime di pregiudizi, anche per questo motivo, la collaborazione ha lo scopo di alleviare il dramma delle famiglie che si rivolgono a strutture sanitarie troppo spesso impreparate a gestire pazienti così complessi. Questa nuova ed autentica sinergia tra pubblico e privato rappresenta un tipo di collaborazione positiva e propositiva nell’odontoiatria nazionale, permettendo di affrontare terapie in pazienti nei quali, ad oggi, non viene eseguita alcuna terapia ortognatodontica. Garantire a questa tipologia di persone un trattamento ortognatodontico funzionale e possibile è significativo per migliorare la vita di relazione di giovani con fragilità psico-fisica, per rendere adeguata la loro masticazione e per tutelare la loro salute. L’impatto positivo del trattamento si riscontrerà anche nei loro familiari, nei loro genitori in quanto questo programma di umanizzazione vede applicare le stesse terapie a soggetti cosiddetti abili e ai soggetti diversamente abili.

Invisalign Il sistema Invisalign allinea i denti avvalendosi di una serie di aligner- mascherine trasparenti, rimovibili, morbide, che vengono creati su misura per adattarsi alla bocca di ciascun paziente. Il sistema Invisalign consente di risolvere un’ampia varietà di problemi di allineamento: è adatto sia per correzioni minori, sia per correzioni significative. Il sistema Invisalign utilizza un software esclusivo che genera un modello digitale o piano di trattamento virtuale, dalla situazione iniziale al risultato finale, consentendo un puntuale monitoraggio del trattamento e la predicibilità del risultato finale.

Potrebbero interessarti anche...