Sogni ad alta tensione erotica? Più facili se si dorme a pancia in giù. Parola di Calvin Kai-Ching Yu

Visualizzazioni di questo articolo 2803

Sogni ad alta tensione erotica? Più facili se si dorme a pancia in giù. Parola di Calvin Kai-Ching Yu, autore di un singolare studio condotto dalla Shue Yan University di Hong Kong: che tipo di relazione esiste tra il modo in cui dormiamo e il contenuto dei sogni?

Sulla scia del film “Inception”, i ricercatori cinesi hanno “arruolato” 670 studenti sottoposti ad un questionario che chiedeva un identikit completo dell'attività onirica: quanto sognavano, cosa sognavano e con che coinvolgimento. Ma soprattutto di descrivere le modalità con cui dormivano: se supini, su un lato o a pancia in giù.

I risultati sembrano andare tutti nella stessa direzione: chi dorme a pancia in giù fa sogni a più alto contenuto erotico e ha più di frequente fantasie sessuali notturne, spesso “condivise” con un personaggio famoso. Questo perché, spiegano i ricercatori, “il cervello di chi sogna non è completamente staccato dagli stimoli che arrivano dal mondo esterno”. In questo caso, però, gli stimoli “erotici” non sono reali, bensì provocati dalla posizione a pancia in giù: una maggiore costrizione dei movimenti, un gioco di pressioni incrociate e una minore distribuzione di ossigeno al cervello sembrerebbero i fattori in grado di preparare la base fisiologica del sogno erotico.

Non a caso, spiegano i ricercatori, nella stessa posizione sono anche più frequenti i sogni in cui ci si sente legati o imprigionati da qualcuno.

Potrebbero interessarti anche...