Rimedi naturali per le rughe del viso: pomodori, cavoli e spinaci una ottima soluzione

Visualizzazioni di questo articolo 1124

Donne ed uomini, con l’avanzare degli anni, non possono fare a meno di veder cambiare il proprio corpo ed il volto, che solitamente è segnato da linee e rughe più o meno profonde. Queste, però, sono anche causate da comportamenti sconsiderati, come l’esposizione eccessiva ai raggi del sole, ma anche gli agenti atmosferici.

Fortunatamente, però, è possibile in qualche modo ovviare questo inestetismo e rallentare la sua comparsa con una soluzione che troviamo direttamente in tavola: stiamo parlando di alcune verdure (pomodori, cavoli e spinaci) che possono dare un importante contributo per quanto riguarda il licopene e la luteina. La conferma arriva da uno studio effettuato dal Leibniz Research Institute for Environmental Medicine, in Germania, pubblicata sul British Journal of Dermatology.

Stando a quanto è emerso da questo studio, gli studiosi sono riusciti a capire quanto abbiamo appena detto, tramite un esame effettuato su un campione di 65 persone. Queste, a loro volta, sono state divise in due gruppi, Tnc (Tomato Nutrient Complex) confrontato con un placebo e l’altro luteina con i medesimi modi di agire.

Tutte le persone sono state sottoposte all’inizio ed alla fine di tutte le fasi del trattamento di 12 settimane ai raggi UVA1 ed UVA/B con un processo noto con il nome di biopsie ovvero il prelievo di un campione di tessuto eseguito 24 ore dopo.

I risultati che sono emersi hanno portato a rilevare che tutti gli individui che non avevano ricevuto licopene o luteina avevano geni indicatori che mostravano un maggiore rugosità della pelle ed un aumento dell’infiammazione della cute, effetti scatenanti per l’appunto dall’esposizione al sole. Le persone che, al contrario, hanno ricevuto licopene o luteina non avevano geni che indicavano questi problemi.

Questi due antiossidanti, quindi, sono riusciti in qualche modo a fare da scudo alle persone che non hanno riportato conseguenze sulla propria pelle. Gli esperti, quindi, sono arrivati a ritenere che in futuro si potranno ottenere degli integratori specifici che agiranno nel medesimo modo dei pomodori, cavoli e spinaci. Naturalmente, sarà comunque necessario proteggere sempre la pelle con una buona crema, ma nel frattempo la si può fortificare introducendo questi antiossidanti disponibili in natura.

Potrebbero interessarti anche...