Per i piu' piccoli meno sale, eccesso causa baby-obesita'

Visualizzazioni di questo articolo 1953

Troppo sodio anche fra cause sviluppo ipertensione
C'e' troppo sale nascosto nella dieta dei bambini. L'avvertimento che arriva dalla Societa' Italiana di Pediatria, e' confermato anche da una indagine condotta dai Centers for Disease Control and Prevention statunitensi su oltre 4.200 bambini tra gli 8 e i 18 anni, da cui emerge che l'apporto di sodio nei giovanissimi sarebbe superiore a 2.200 mg/die.
 
''Quantitativo, questo, troppo elevato'' osserva la Fondazione Veronesi, nel ricordare che l'eccesso di sodio e' ''fra le cause di sviluppo di ipertensione e obesita' nei giovanissimi. Le buone abitudini alimentari assunte da piccoli permangono anche in eta' adulta''.

''Il consumo eccessivo di sale da cucina, anche nei bambini e negli adolescenti - spiega Gian Vincenzo Zuccotti, direttore dell'Unita' Operativa di Pediatria dell'Ospedale Luigi Sacco di Milano - e' associato ad una aumento della pressione arteriosa. Per limitare questo rischio, e' importante introdurre nella dieta dei giovanissimi molta frutta e verdura oltre che cibi a basso contenuto di grassi saturi''. Il problema maggiore e' pero' rappresentato dal fatto che, a tavola, i bambini e i ragazzi mangiano le stesse pietanze degli adulti, la cui assunzione di sodio e' in media superiore di 10-11 grammi rispetto ai livelli raccomandati. Valori che si traducono, anche nei giovani, in almeno 7 grammi di sale di troppo.

Potrebbero interessarti anche...