Cosmeceutica e Nutraceutica, passi avanti della ricerca

Visualizzazioni di questo articolo 2776

CELLFOOD La stanchezza cronica è spesso un sintomo dello stress da ossidazione cellulare e della carenza di ossigeno, recenti ricerche dell'Università degli Studi di Milano, del San Raffaele di Milano e dell’Università di Urbino hanno dimostrato che CELLFOOD (Formula Everett Storey) sarebbe un nutraceutico efficace nel contrastare la carenza di ossigeno a livello cellulare, nutrendo in questo modo le cellule con un'azione antiossidante unica al mondo per le sue particolari proprietà farmacocinetiche

Presentati a Milano i risultati di alcune ricerche dell’Università degli Studi di Milano, del San Raffaele e dell’Università di Urbino sulle proprietà, già attestate a livello europeo, di Bioeffect e CELLFOOD.

Fattori di ricrescita EGF ( Fattori di ricrescita della pelle) fatti crescere nei semi d’orzo dai quali viene ricavata una lozione. Questa la grande novità dei prodotti Bioeffect, promessa per il futuro della cura scientifica del derma, in grado di aumentare la produzione di elastina e collagene, ricostruire, nutrire e rinnovare la pelle. Il risultato di un decennio di ricerche biotecnologiche condotte in Islanda sono BIOEFFECT EGF Serum e BIOEFFECT DAYTIME. Per produrre EGF in orzo, gli scienziati di BIOEFFECT hanno copiato il codice DNA umano in piante d‘orzo. Le piante così trattate, producono EGF simile all‘umano, cioè contengono un vero e proprio ingrediente attivo.

Le piante d‘orzo crescono coltivate nella pura pomice vulcanica, irrorate con acqua sorgiva nelle serre islandesi, usando esclusivamente energia geotermale rinnovabile per il riscaldamento e la luce. Questa biotecnologia verde elimina il rischio di contenere endotossine batteriche associate alla produzione convenzionale di EGF in sistemi di produzione con batteri. Questo garantisce la massima purezza, attività e stabilità. CELLFOOD La stanchezza cronica è spesso un sintomo dello stress da ossidazione cellulare e della carenza di ossigeno, recenti ricerche dell'Università degli Studi di Milano, del San Raffaele di Milano e dell’Università di Urbino hanno dimostrato che CELLFOOD (Formula Everett Storey) sarebbe un nutraceutico efficace nel contrastare la carenza di ossigeno a livello cellulare, nutrendo in questo modo le cellule con un'azione antiossidante unica al mondo per le sue particolari proprietà farmacocinetiche di biodisponibilità e assimilazione a basso dosaggio senza creare accumolo o iperdosaggio.

Il benessere dipende proprio dalla salute delle cellule e questo importante nutraceutico potrebbe rispondere a molte aspettative per migliorare la qualità della vita di tante persone che tutti i giorni hanno a che fare con uno stile di vita errato. La salute personale infatti dipende proprio da quello che si mangia, respira e beve.

Potrebbero interessarti anche...