Campioni e Vip si sfidano a tennis per la prevenzione del tumore alla tiroide

Visualizzazioni di questo articolo 3255

“Sono qui perché mi interessa il fine della manifestazione, ossia la prevenzione contro il tumore alla tiroide” ha spiegato Maria Grazia Cucinotta, madrina di Tennis&Friends, organizzata da Real Sport Events e Circolo Tennis Vigna Clara al Foro Italico oggi e domani, per promuovere una campagna di prevenzione contro il tumore della tiroide e del metabolismo.

“I casi sono in continuo aumento, quindi è importante ricordare alle donne che bisogna fare i giusti controlli. Io non gioco a tennis – ha aggiunto Cucinotta - ma sono vicina a questo sport attraverso mia figlia Giulia di 10 anni che prende lezioni e lo ama molto”. “Tennis&Friends permette di fare sport e anche di ragionare sul fatto che la prevenzione è molto importante soprattutto quando si tratta di tumore. – osserva Paolo Bonolis, dopo aver sfidato Jimmy Ghione in doppio giallo sulla terra rossa dei campi del Foro Italico -. “Non bisogna dimenticare di fare una vita sana, i dovuti controlli e di stare sereni, perché anche la serenità aiuta a vivere meglio”. “Qui c’è un complotto” ha esclamato simpaticamente Jimmy Ghione, iniziando a giocare contro Bonolis. “Paolo è piuttosto forte a tennis, oltre che molto allenato”. “Al di là del gioco, questo è un evento straordinario, io appoggerò sempre la prevenzione”.

“E’ una gran cosa sapere di poter venire qui a divertirsi ma anche a fare una cosa utile per la salute come il controllo alla tiroide – ha commentato la campionessa di tennis Lea Pericoli che ha sconfitto il cancro negli anni ’70. “Bisogna assolutamente far capire alle donne che la prevenzione è fondamentale e rappresenta un’arma che non può essere trascurata”. “Senti, ma se ci arrendessimo?” ha chiesto Roberto Ciufoli alla sua partner Veronica Voto, appena entrato in campo, intimorito dall’avversario Filippo Pietrangeli.

Avendo perso l’incontro, appena finito di giocare, il comico ha aggiunto: “E’ il colmo che la cosa che oggi mi è venuta peggio siano le battute”. “E’ magnifico essere qui per un’occasione di svago ma che invita alla prevenzione e alla vita sana – ha esclamato Eva Grimaldi, intervenendo a Tennis&Friends. “Sono venuta volentieri perché credo che noi donne dobbiamo essere molto attente a fare i giusti controlli”. Si sfideranno, inoltre, fra oggi e domani: Gabriella Carlucci, Gianni Rivera, Gianfranco Comanducci, Filippo Pietrangeli, Stafano Masciarelli, Giulio Napolitano, Luigi Pocaterra, Aurelio Regina, Massimo Caputi, Massimiliano Ossini, Veronica Voto, Giulio Violati, Gianfranco Comanducci, Ivan Petruccelli, Francesco Romussi. Iniziata con il Torneo Open F.I.T. (Federazione Italiana Tennis) del Circolo Tennis Vigna Clara partito il 3 novembre, la kermesse è realizzata con il contributo di Roma Capitale e il patrocinio del C.O.N.I. I vincitori saranno premiati durante la serata di gala finale prevista per domani domenica 13 novembre alle 21.00.

Interverrà il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. Parteciperanno, inoltre: Isabella Rauti, Carlo Vanzina, Enrico Papi, Luigi Abete, Mara Venier, Gianfranco Comanducci, Samantha De Grenet, Paola Turci, Carlo Giovannelli, Anna Falchi, Sebastiano Somma, Matilde Brandi, Margherita Buy, Eva Grimaldi, Alessandro Cochi, Veronica Maya, Alessandro Ferretti, Giulio Violati, Anna Tatangelo, Corrado Barazzutti. Tennis & Friends si affianca alla campagna di prevenzione contro il tumore alla tiroide dell’Associazione per la Ricerca in Endocrinologia e Metabolismo (A.R.E.M.). Per tutte e due le giornate della manifestazione, i medici specialisti dell’Associazione saranno a disposizione di tutti partecipanti per effettuare un check-up gratuito, completo di visita endocrinologica.

Secondo l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (Airc) il cancro della tiroide costituisce l'1-2 per cento di tutti i tumori, con un’incidenza (ovvero il numero di nuovi casi per anno), ogni 100 mila abitanti, di 4,1 casi per gli uomini e 12.5 nuovi casi per le donne. Queste sono colpite da tumore alla tiroide con frequenza quattro volte maggiore rispetto agli uomini: i nuovi casi ogni anno sono rispettivamente 1.600 e 400 circa. “Il tumore alla tiroide è salito dal dodicesimo al sesto posto fra le neoplasie più frequenti negli ultimi 20 anni” precisa il professor Alfredo Pontecorvi, presidente dell’associazione A.R.E.M. e responsabile dell’Unità Operativa Complessa (Uoc) di Endocrinologia e malattie del metabolismo al Policlinico Gemelli di Roma.

“E’ importantissima la prevenzione – precisa Pontecorvi – ed è per questo che in questi due giorni faremo lo screening gratuito a tutti i partecipanti che vorranno sottoporsi al controllo della tiroide”. “Con il torneo Tennis&Friends – spiega il presidente della manifestazione, Nicola Pietrangeli - vogliamo rivolgerci a tutti, soprattutto ai giovani per promuovere attraverso lo sport la salute e anche la prevenzione”.

Potrebbero interessarti anche...