Puntata di Report sulla Medicina Estetica del 1-11-2015

Visualizzazioni di questo articolo 1865

Quando vado a rifarmi il naso o a gonfiarmi la bocca so in che mani mi metto? Siccome gli interventi estetici giustamente non me li passa il Servizio sanitario nazionale, pago e vado in uno studio o clinica privata, ma il medico che specializzazioni ha e cosa mi inietta?

 

Ben pochi sanno che né chirurgia né medicina estetica sono specializzazioni universitarie, come invece lo sono per esempio dermatologia e chirurgia plastica, quelle che più si avvicinano al campo dell’estetica. Esistono scuole e master di specializzazione ma non sono obbligatori. Non serve nessuna specializzazione, quindi, per rifare nasi o blefaroplastiche agli occhi, e gonfiare labbra, seni e zigomi con i filler; basta la laurea in medicina.

Negli Stati Uniti, patria dei trattamenti estetici, l’Fda ha autorizzato 24 filler; in Italia, il Ministero della Salute ne ha autorizzati 123. Ci sono quelli temporanei e quelli permanenti, molto più richiesti visto che non serve tornare ogni sei mesi a farseli iniettare, ma anche più pericolosi. Perché se c’è danno, anche quello è permanente, e spesso grave.

Vedi la puntata intera

Potrebbero interessarti anche...