Novità in Medicina Estetica: arriva Shuttle, l'elettroporazione transdermica come soluzione per cellulite e adiposità localizzata

Visualizzazioni di questo articolo 8172

L’elettroporazione, grazie all’induzione di idropori e gliceropori all’interno della membrana cellulare, favorisce un più profondo e completo trasferimento dei principi attivi attraverso la cute e all’interno della cellula ove esercitano il proprio meccanismo d’azione.

 

Da qualche settimana è disponibile nei migliori centri di medicina e chirurgia estetica la nuova tecnologia Shuttle, una soluzione combinata per risolvere numerosi inestetismi, grazie alle sue proprietà di elettroporazione transdermica.

Per conoscere meglio questa nuova soluzione per cellulite e adiposità localizzate, siamo stati nel centro Medico Skin Laser Clinic di San benedetto e Pescara e abbiamo fatto qualche domanda al Dr. Fabio Marini e al Dr. Domenico D'angelo Specialisti in Medicina e Chirurgia Estetica laser chirurgia

L’elettroporazione è un fenomeno biochimico che si manifesta nelle membrane cellulari delle cellule. Nello spessore delle membrane cellulari sono infatti ubicate speciali proteine-poro che sotto particolari stimoli elettrici possono cambiare la propria struttura tridimensionale generando canali idrofili attraverso i quali possono fluire molecole di acqua e soluti.

L’isolamento di tali strutture proteico a poro e la comprensione dei meccanismi biochimici e fisiologici che ne innescano il funzionamento, ha portato Mac Kinnan e Agre a vincere il premio Nobel per la medicina nel 2003.
L’elettroporazione rappresenta un fenomeno parti- colarmente rilevante nel governare i flussi di entra- ta intra-cellulare di molecole all’interno del citosol cellulare e per questo motivo, individuare strategie farmacologiche e chimico-fisiche capaci di indurre la transitoria apertura di proteine poro e canali che possono rappresentare un innovativo ed efficace si- stema per migliorare l’efficacia di trattamenti farma- cologici e medico-estetici.

Dr. Marini, perchè l'elettroporazione risulta così efficace nel combattere cellulite e adiposità localizzate? L’elettroporazione risulta particolarmente utile se applicata ai trattamenti di medicina estetica. La penetrazione di sostanze ad azione dermo-attive, depigmentante, capillaro-trofica è infatti spesso inadeguata dalle classiche forme topiche emulsionate e spesso rende poco efficaci i trattamenti svolti dal medico estetico o nella dermo-cosmetici di mantenimento.

L’elettroporazione, grazie all’induzione di idropori e gliceropori all’interno della membrana cellulare, favorisce un più profondo e completo trasferimento dei principi attivi attraverso la cute e all’interno della cellula ove esercitano il proprio meccanismo d’azione.

La vera elettroporazione agisce con due diversi meccanismi distinti e complementari: riduce la coesione delle tight junctions epidermiche (fenomeno che riduce la penetrazione delle sostanze attraverso la cute);
favorisce l’apertura dei canali idrofili e glicerofili che permettono il passaggio trans-membrana dell’acqua, della glicerina e dei soluti idrofili.

Dr. Domenico D'angelo, quale è il funzionamento della tecnologia Shuttle, perchè viene considerata una importante soluzione a una serie di patologie estetiche?

SKIN SHUTTLE è un innovativo dispositivo per indurre il fenomeno elettroporativo nei tessuti cutanei. Si avvale di una tecnologia brevettata, in cui il fenomeno elettroporativo viene prodotto a diretto contatto con la superficie cutanea grazie a due elettrodi posti in serie e a una distanza costante, e capaci di produrre un campo elettrico di intensità costante in grado di dirigere le molecole attraverso la cute. Tale innovativa tecnologia brevettata, consente di produrre l’autentico fenomeno della “elettroporazione” a livello cellulare e simultaneamente di produrre una perturbazione della struttura istologica e chimico fisica della cute, che si traduce in una riduzione della TEER, acronimo di Trans-Epitelial-Electric-Resistance, un parametro che descrive la resistenza che oppon- gono gli epiteli e segnatamente l’epidermide al passaggio di sostanze attraverso di essi.

L’innovazione tecnologica che prevede il posizionamento fisso dei due elettrodi capaci di generare il campo elettrico, riduce al minimo il rischio di oscillazioni di potenziale e quindi di insorgenza di irritazione cutanea e discomfort durante la seduta elettroporativa.


Dr. Marini, qual'è il protocollo di applicazione?

MyCli, forte della propria esperienza nella progettazione di formulazioni inno- vative ed efficaci nel campo della derma- tologia e medicina estetica, ha formulato 6 diversi “elettro-geli” dedicati ad altret- tanti trattamenti dermo-estetici. Queste formulazioni sono nate per massimizzare l’efficacia tecnologica di SKIN SHUTTLE e trasferire in profondità le sostanze di mi- gliore efficacia documentata nelle diverse indicazioni dermo-estetiche. I geli svilup- pati, sono totalmente dermo-compatibili e biodegradabili, non sono stati introdotti conservanti aggressivi o sensibilizzanti e sono costituiti per più del 90% di sola acqua e glicerina. Specifici promotori di assorbimento trans-cutaneo, migliorano l’assorbimento dei principi attivi e favo- riscono la rapida saturazione dell’epidermide così da ottimizzare il trasferimento molecolare indotto da SKIN SHUTTLE.

I protocolli dermo-estetici di seguito proposti, sono stati attentamente realizzati tenendo in considerazione le performance tecnologiche di SKIN SHUTTLE e le alterazioni chimico-fisiche e istologiche indotte con varie impostazioni di voltaggio, frequenza e impulso; tali impostazioni consentono di modulare la profondità del passaggio trans-epidermico delle sostanze attive contenute nei geli, così da massimizzare la loro concentrazione nel tessuto maggiormente coinvolto dall’inestetismo (esempio: minor penetra- zione per le sostanze ad attività depigmentante che devono concentrarsi a livello epidermico).

Dall'azienda Produttrice

SKIN SHUTTLE oggi rappresenta una reale e tangibile innovazione in Medicina Estetica, migliorando di fatto l’efficacia delle sostanze attive che spes- so risultano meno efficaci rispetto alle aspettative a causa dello scarso rate di penetrazione.

SKIN SHUTTLE si avvale di formulazioni realizzate con le più efficaci sostanze dermo-attive oggi conosciute e con specifici promotori di assorbimento in grado di uniformare l’inibizione epidermica con i principi attivi che saranno poi veicolati dall’elettroprazione generata dal manipolo.

SKIN SHUTTLE innova profondamente il segmento della elettro-veicolazione in Medicina Estetica, grazie ad una nuova e innovativa tecnologia alla base della quale c’è il concetto della costanza dell’impulso elettrico applicato alla cute e di conseguenza del campo elettrico e voltaggio generato. Tale assunto è fondamentale per garantire l’omogeneità del tra- sferimento molecolare, per modulare la profondità del trasferimento molecolare attraverso la cute e per ridurre al minimo i rischi di irritazione cutanea, do- lore e discomfort legati alle precedenti tecnologie elettroporative dotate di manipoli con elettrodi posti a distanza variabile.

SKIN SHUTTLE ha dimostrato in seguito alla speri- mentazione su espianti di cute umana ex vivo di indurre un significativo flusso trans-epidermico dell’e- scina, una sostanza attiva molto efficace nel ridurre la congestione del tessuto adiposo e normalizzare la circolazione veno-linfatica, notoriamente poco ef- ficace se applicata sotto forma di emulsioni o forme cosmetiche.

Ha dimostrato altresì di alterare in modo significativo e transitorio la TEER (Trans-Epiderma-Electric- Resistance), fenomeno fisiologico che si oppone al passaggio trans-epiteliale di molecole, favorendone così il passaggio trans-cutaneo profondo e infine di non produrre danno istologico ai tessuti cutanei (li- berazione di LDH).

Potrebbero interessarti anche...