Mesotaping: la soluzione non invasiva per la prova costume

Visualizzazioni di questo articolo 2202

In tema di salute e bellezza i trattamenti per prepararsi alla prova costume sono davvero tanti. Molti di questi rientrano nelle soluzioni invasive di chirurgia plastica, basate sull'intervento di un medico chirurgo. Altrettante sono di tipo naturale, con l'impiego di massaggi e prodotti come argille, creme drenanti e oli contro le smagliature. A metà di questi due estremi troviamo metodi che non sono completamente chirurgici ma nemmeno del tutto naturali. È il caso di una nuova soluzione per combattere la cellulite e superare a pieni voti la prova costume. Stiamo parlando del mesotaping, neologismo creato dagli ideatori Lydia Soletti (medico e posturologa clinica) e Mariangela Bettini (fisioterapista). Una tecnica che unisce i benefici della mesoterapia con i vantaggi del Kinesio Taping Method del kiropratico giapponese dottor Kenzo Kase.

COME FUNZIONA UNA SEDUTA DI MESOTAPING ANTI CELLULITE

Obiettivo di una seduta di mesotaping è la riduzione della cellulite e quindi il miglioramento della silhouette. Gli strumenti messi in atto dallo specialista sono due: un cocktail di sostanze omeopatiche con azione drenante e lipolitica, da iniettare sottocute con una serie di micropunture. E poi i cerotti anticellulite, da applicare sulle zone del corpo interessate per potenziare gli effetti delle sostanze iniettate. Il segreto del mesotaping e del suo successo consiste appunto nel rafforzare i benefici delle punture grazie all'impiego di semplici cerotti in grado di agire fino a 72 ore dalla seduta, massaggiando la cute e liberandola dalle tossine.

 PUNTI DI FORZA DEL MESOTAPING PER LA TUA PROVA COSTUME

Chi cerca valide alternative per contrastare la cellulite e presentarsi in perfetta forma all'appuntamento con le vacanze estive, scoprirà nel mesotaping una proposta interessante per più di un motivo. Innanzitutto il numero ridotto di applicazioni, con i primi risultati visibili già dopo la quinta seduta. In secondo luogo la bassa invasività, per cui non occorrono anestesie in quanto non si prova dolore. Sulla pelle non rimangono cicatrici o segni visibili, se non un leggero arrossamento che dura poche ore, il che è un bel vantaggio in un momento critico come l'estate. Da ultimo, il mesotaping ha dalla sua il costo più che sostenibile, con un prezzo medio intorno ai 100/150 euro a seduta.

Hai mai provato il mesotaping? Raccontaci la tua esperienza nei commenti!

 

Potrebbero interessarti anche...