Medici Estetici: Nicole Kidman ha esagerato, In Italia Botulino Sicuro

Visualizzazioni di questo articolo 17138

L’ossessione per l’eterna giovinezza può avere conseguenze indesiderate. Nicole Kidman era bellissima, ma negli ultimi anni il suo volto era diventato inespressivo e innaturale a causa delle troppe iniezioni di tossina botulinica realizzate in USA. Ma ora, come scrive Barbara Celis sul quotidiano spagnolo El Pais, sembra davvero pentita.

Gli esperti del settore, però, invitano a non fare di tutta l’erba un fascio, poiché in Italia <<se l’intervento di medicina estetica con la tossina botulinica è fatto bene e se viene realizzato da un medico preparato che ha fatto corsi specifici – precisa Alberto Massirone (Collegio delle Società Scientifiche Italiane di Medicina Estetica) – allora è sicuro ed in genere il paziente è soddisfatto del risultato finale. La tossina botulinica, infatti, è un intervento che comporta la paralisi di un piccolo distretto muscolare, effettuato con finalità estetica ed approvato dal Ministero della Salute a tutti gli effetti di legge. Quindi una tecnica collaudata, consentita dai ministero della Salute, a garanzia dell’utente.

A differenza degli USA – prosegue Massirone - in Italia poi si utilizza una minima quantità di tossina botulinica, sufficiente per creare la microparalisi della piccola porzione di distretto muscolare interessato, ma mantenendo al contempo una lieve mobilità che permetta ancora di conservare una mimica facciale corretta

Con queste premesse, gli effetti collaterali sono minimi, solitamente qualche ecchimosi che può succedere nel pungere la cute, che solitamente si auto-assorbe nello spazio di qualche giorno; oppure qualche raro mal di testa, statisticamente non significativo. Ci possono essere invece soggetti che non rispondono alla tossina botulinica; nel qual caso è meglio non insistere.

Il tabù della chirurgia estetica sembra perciò essere caduto, se anche una star del calibro di Nicole Kidman si pente pubblicamente di aver fatto ricorso al botox e molte altre seguono il suo esempio.

Per evitare spiacevoli sorprese ex-post, <<prima di tutto è fondamentale farsi valutare da un medico estetico preparato e competente in questo campo specifico – conclude Massirone - Sicuramente in Italia sono più le donne degli uomini a sottoporsi ad interventi con la tossina botulinica. L’uomo infatti, anche se ha un aspetto corrugato, può risultare anche più interessante.>>

Questo tipo di operazioni può essere fatto tutto l’anno; ma nel periodo estivo, per evitare vasodilatazioni, si consiglia di effettuarlo nelle ore serali più fresche, magari posizionando per qualche ora dopo un po’ di ghiaccio sulla zona trattata.

Non si devono poi fare massaggi locali nelle 6-7 ore successive, per evitare di spostare il farmaco. Il risultato non è immediato, ma si vede dopo qualche giorno: 7 giorni come minimo, sino ad un completamento entro 20 giorni. Infine, non deve essere rifatto sullo stesso distretto muscolare, se non prima di 4 o 5 mesi.

Potrebbero interessarti anche...