Glytone, il nuovo filler garantito per attenuare le rughe dall’interno

Visualizzazioni di questo articolo 15643

Lo abbiamo definito il filler ‘dolce’ non solo perché contiene mannitolo, uno zucchero naturale che negli studi clinici ha mostrato un insieme di effetti positivi, ma anche per la sua struttura in gel fluido molto facile da utilizzare. Dunque un prodotto con formulazioni brevettate... (Filler Viso)

Giuseppe Sito, docente a contratto di Anatomia Umana Normale Facoltà di Medicina e Chirurgia della II° Università di Napoli, docente della Scuola Superiore Pos-Universitaria di Medicina ad Indirizzo Estetico dell'Agorà -

Glytone, il nuovo filler garantito per attenuare le rughe dall’interno Un prodotto con formulazioni brevettate, ad attività biologica e clinica documentata e la cui efficacia nel riempimento delle rughe è scientificamente comprovata Milano. E’ apparentemente semplice, introdurre un nuovo filler. Acido ialuronico, correzione delle rughe e dei volumi, sicurezza, tollerabilità, … ma spesso adoperiamo le medesime parole per ogni nuovo filler si affacci sul mercato.

Possibile non ci sia niente di davvero nuovo? Questa volta, invece, possiamo affermare che il “nuovo” c’è, l’elemento che ci fa distinguere questo filler dagli altri presenti sul mercato – tutti di elevata qualità, per carità – esiste! Ma facciamo un passo indietro. Sono sempre più numerosi in Italia i trattamenti iniettivi che vengono effettuati ogni anno per la correzione delle rughe e il riempimento dei volumi. Nel nostro paese, l’immissione di un filler sul mercato è subordinata all’approvazione del Ministero della Salute, in quanto tali prodotti sono classificati come ‘dispositivi medici’.

Inoltre, secondo l’auspicio della ‘Consensus Conference’ italiana sui dermal filler firmata nel 2007 per raccogliere opinioni ed esperienze degli esperti e redigere linee guida e protocolli “un filler, per essere considerato affidabile e sicuro, deve dimostrare, come requisito precedente all’immissione in commercio, di essere stato oggetto di studi clinici affidati a centri accreditati pubblici e privati, con pubblicazione dei risultati su rivista scientifica accreditata”. - 2 - Degli oltre 70 prodotti registrati in Europa, Glytone, innovativo filler della gamma di prodotti Pierre Fabre, è l’unico che possa vantare una simile forza dal punto di vista della metodologia scientifica con cui è stato studiato e la cui efficacia e sicurezza sono state dimostrate da uno studio di efficacia della durata di un anno in fase di completamento, uno studio di tollerabilità e uno studio in vitro di efficacia sui fibroblasti [1].

L’insufficienza legislativa e un incremento dei casi di reazioni avverse hanno indotto i rappresentanti del Ministero e i vertici delle società di Medicina Estetica e di Chirurgia Plastica a riunirsi per discutere di un censimento e dell’istituzione di un “registro dei filler”. Glytone è un filler capace di attenuare le rughe dall’interno: ciò è reso possibile da una particolare associazione tra forma reticolata di acido ialuronico, che permette un riempimento immediato, e quella non reticolata, che invece agisce stimolando la sintesi di collagene. Si tratta di una formulazione, brevetto esclusivo di Pierre Fabre, che combina in maniera straordinariamente efficace le proprietà dell’acido ialuronico e quelle del mannitolo. Quest’ultimo, in particolare, esercita diverse funzioni che hanno effetti estremamente positivi sulla fisiologia della cute su cui agisce: svolge un’azione antiossidante, contrastando la comparsa di radicali liberi indotta dallo stress iniettivo; è un antiedemigeno, riducendo la ritenzione di liquidi nel sito di iniezione; induce una perfetta osmolalità tra filler e tessuto, evitando che le molecole d’acqua si spostino da una regione all’altra. In pratica, un filler che svolge egregiamente la funzione… di filler, ma che è simultaneamente in grado di esercitare un’azione antiossidante importante, ovvero una reale azione anti-aging.

È questa innovativa associazione che permette la maggiore durata dell’effetto riempitivo e la stimolazione dei fibroblasti e cheratinociti, nel pieno rispetto dell’equilibrio fisiologico dei tessuti. - 3 - Lo abbiamo definito il filler ‘dolce’ non solo perché contiene mannitolo, uno zucchero naturale che negli studi clinici ha mostrato un insieme di effetti positivi, ma anche per la sua struttura in gel fluido molto facile da utilizzare. Dunque un prodotto con formulazioni brevettate, la cui attività biologica e clinica è documentata e la cui efficacia nel riempimento delle rughe è scientificamente comprovata. E a ulteriore garanzia del rigore e della validità con cui vengono realizzati i filler Glytone, l’impianto produttivo oltre alle certificazioni europee ha ottenuto anche la prestigiosa certificazione della Food and Drug Administration (FDA) statunitense.

Non possiamo difatti dimenticare che nello stesso laboratorio ove viene sintetizzato Glytone, nelle sue tre diverse formulazioni, vengono prodotti farmaci antitumorali, la cui lavorazione è estremamente complessa e che richiedono controlli di qualità, sull’impianto produttivo, elevatissimi. Quindi un “filler dolce” ad elevata azione anti-aging e prodotto con standard qualitativi elevatissimi. ------- [1] Studio clinico biometrologico su 47 volontari sani, data on file 2009. P. Bogdanowicz et al. Effects of hyaluronan on collagen synthesis and MMP-1 activity in stress induced premature senescent dermal fibroblasts. Poster 251, AAD 2009.

 

Potrebbero interessarti anche...

×