Da Allergan un nuovo protocollo per il trattamento dell’area perioculare

Visualizzazioni di questo articolo 6200

Non solo: la zona perioculare è quella di cui si è meno soddisfatti rispetto ad altre aree del viso e questa insoddisfazione emerge maggiormente nelle donne, con un picco tra le quarantenni.2 Nell’area, i segni del tempo che più preoccupano sono le occhiaie, le rughe e le borse sotto gli occhi

Presentate oggi all’AMWC Congress di Monte Carlo le linee guida per l’uso abbinato della tossina botulinica di tipo A VISTABEX® e dei filler con tecnologia VycrossTM Roma, In occasione del 12mo AWMC (Anti-aging Medicine World Congress) di Monte Carlo, Allergan ha presentato un nuovo protocollo di trattamento per la rivitalizzazione della zona perioculare basato sull’approccio abbinato di tossina botulinica di tipo A VISTABEX® e filler dermici della linea di trattamenti Juvéderm® VYCROSSTM.

Sviluppato in collaborazione con dodici medici professionisti specializzati in medicina estetica, il protocollo contiene le linee-guida per trattare questa zona del viso particolarmente delicata con un approccio olistico, personalizzato e graduale. Come parte dell’impegno costante di Allergan verso l’eccellenza nella formazione della classe medica, il nuovo protocollo di trattamento verrà distribuito a oltre 15.000 specialisti in medicina estetica in tutta Europa e si inserisce in un ampio programma di formazione del valore di 6 milioni di dollari che sarà guidato da Mauricio De Maio, uno dei più autorevoli chirurghi al mondo. Da una recente indagine emerge che quella perioculare è una zona del viso estremamente importante per i pazienti, spesso indicata come la prima area da considerare per un eventuale trattamento di medicina estetica. Nella classifica delle sei aree i cui segni dell’invecchiamento preoccupano di più1, infatti, le rughe cosiddette “zampe di gallina” sono quelle per cui si desidera maggiormente un aiuto dalla medicina estetica, seguite dalle borse sotto gli occhi e dalle rughe glabellari.

Non solo: la zona perioculare è quella di cui si è meno soddisfatti rispetto ad altre aree del viso e questa insoddisfazione emerge maggiormente nelle donne, con un picco tra le quarantenni.2 Nell’area, i segni del tempo che più preoccupano sono le occhiaie, le rughe e le borse sotto gli occhi.2 L’anatomia della zona periorbitale è molto complessa e richiede la conoscenza e l’utilizzo di tecniche di iniezione avanzate. A fronte di ciò e in base ai riscontri emersi dalla comunità medica, Allergan ha supportato lo sviluppo di un protocollo di trattamento che fornisce ai medici una guida approfondita sull’anatomia del volto e della zona occhi, sulla selezione dei pazienti e un approccio graduale per ottenere risultati di trattamento ottimali utilizzando in modo abbinato la tossina botulinica di tipo A Allergan e i filler dermici a base di acido ialuronico della linea Juvéderm® con tecnologia VycrossTM Il Protocollo di trattamento Allergan per la rivitalizzazione della regione periorbitale Il trattamento della regione perioculare deve rispettare le caratteristiche uniche della persona e l’etnia e riflettere poi i risultati desiderati.3,4 La rivitalizzazione di questa zona dovrebbe quindi iniziare con un piano messo a punto con il medico, sulle caratteristiche individuali della persona e sulla sua anatomia.3,4

Scarica la scheda

Potrebbero interessarti anche...