Arriva la lipoemulsione sottocutanea per eliminare i ‘cuscinetti’ di grasso

Visualizzazioni di questo articolo 13085

Una tra le novità più significative emerse durante il 13° congresso internazionale di Medicina Estetica Agorà di Milano

Milano. Una tra le novità più significative emerse durante il 13° congresso internazionale di Medicina Estetica Agorà di Milano presieduto da Alberto Massirone nel campo del trattamento delle adiposità localizzate è la Lipoemulsione Sottocutanea (LESC) che avviene attraverso l'utilizzo di una cannula ultrasonica introdotta attraverso una incisione cutanea talmente piccola da non richiedere nemmeno punti di sutura. Il grasso in eccesso viene emulsionato, in parte spremuto all’esterno ed in parte riassorbito spontaneamente nel giro di alcune settimane. Una guaina compressiva e/o collant 140 denari vengono indossati per almeno 2 settimane.

I risultati saranno visibili già dal primo mese e si perfezioneranno nel giro di 3 mesi. Oltre all'effetto riducente sul volume del tessuto adiposo trattato si evidenzia un effetto tensore della cute che crea un'armonia di risultato difficilmente ottenibile con una classica liposuzione. Inoltre il paziente può riprendere fin da subito le proprie abituali attività (lavorativa, sociale, sportiva). Si possono trattare le classiche aree di adiposità del collo, tronco e arti ma anche lipomi e lipodistrofie, nonchè aree corporee soggette a caduta come l’interno coscia difficilmente migliorabili con altre tecniche non invasive.

Medicina Estetica: Botulino o acido ialuronico? Insieme è meglio.

Postato in News sulla salute e medici on line

Botulino o Acido ialuronico?

L’azione combinata di tossina botulinica e filler contrasta i segni dell’invecchiamento sul volto in modo migliore e più a lungo di quanto farebbero le due sostanze singolarmente. «I risultati degli ultimi studi clinici condotti e pubblicati sulle riviste scientifiche sono concordi nell’affermare che l’utilizzo combinato delle due sostanze sia la strada da seguire per l’antiaging» afferma Giuseppe Sito, vicepresidente dell’Associazione italiana Terapia Estetica Botulino (Aiteb).

 

Potrebbero interessarti anche...