La salute in un succo, intervista a Jason Vale

Visualizzazioni di questo articolo 7074

Adesso, ad esempio, i succhi costano molto poco ed è possibile unire tre mele intere in una sola volta e centrifugarle, senza doverle pelare o tagliare. Per quanto riguarda l’esercizio fisico, invece, suggerisco di dotarsi di un mini trampolino e avere la costanza di effettuare ogni giorno esercizi per il nostro fisico».

Come possiamo migliorare il nostro benessere e la nostra forma fisica? Con il juicing, parola di Jason Vale. Bisogna bere estratti vegetali e centrifugati di frutta. È conosciuto in tutta Europa con il nome di “Juice Master” e i suoi cocktail salutistici dagli abbinamenti di frutta e verdura più inaspettati e imprevedibili stupiscono sempre per originalità e fantasia.

Eppure prima di diventare uno dei maggiori guru al mondo del benessere e il fitness coach di tanti personaggi famosi, era obeso, beveva alcolici e fumava circa 40-60 sigarette al giorno, oltre a essere affetto da asma e da una vistosa forma di psoriasi.

Ma è proprio nei suoi centrifugati “d’autore” che Jason Vale ha trovato un prezioso alleato per risolvere definitivamente tutti i suoi problemi. E ci è riuscito, grazie all’arte del ”juicing”, una nuova cultura alimentare basata sulla spremitura e centrifugazione di frutta e verdura, in grado di garantire una dieta più salutare e un approccio più divertente alla cucina e alla preparazione dei cibi. Lo abbiamo incontrato a Milano durante uno dei suoi tanti “juice-show” in giro per il mondo in cui ci ha divertito, affascinato e, soprattutto, incuriosito. Di lui ci ha impressionato la sua energia e la sua contagiosa voglia di vivere e di divertirsi: ha preparato sotto i nostri occhi i più impensabili abbinamenti di frutta e verdure. Ma conosciamo direttamente dalle sue parole la sua personale esperienza nel mondo del juicing.

Quali esperienze personali e quali fatti della vita le hanno fatto scegliere di intraprendere questa singolare carriera? «La scoperta del juicing ha cambiato radicalmente ogni aspetto della mia vita. Io ero molto malato con il 90% della mia pelle coperta dalla psoriasi. Soffrivo di asma (utilizzavo l´inalatore più di 14 volte al giorno) ed ero piuttosto sovrappeso. Ho letto un piccolo libro sui poteri della nutrizione e la possibilità di poter star meglio bevendo freschi estratti vegetali e succhi di frutta. Sapevo che la frutta e la verdura andavano bene per la mia salute, ma come tanti di noi, non ne mangiavo o non ne mangiavo abbastanza. Il mio pensiero è stato: “Se non posso mangiarli, però posso berli”. Ho iniziato con un succo di sedano, cetrioli e spinaci e, in seguito, ho centrifugato alcune mele, ho aggiunto del succo di estratti vegetali e così ho trovato il modo per avere ugualmente il potere nutrizionale delle verdure, ma con un buon sapore.

 

Ho iniziato a bere giornalmente succhi e la mia pelle è migliorata, la mia asma svanita e ho perso tutti i chili in eccesso. Infine, la mia autostima è cresciuta, la mia energia è decollata e la mia concentrazione è ora più limpida. Dopo aver ottenuto questi importanti risultati, mi sono dato la missione di diffondere al mondo intero la cultura del juicing e su questo obiettivo sto tuttora lavorando».

La gente guarda costantemente ai cibi che vanno assunti in quantità limitate e invece è meglio scegliere proprio quelli che possono essere assunti in quantità illimitata: frutta, verdura, semi, frutta secca, pesce, carni bianche, cereali (specialmente riso) e naturalmente succhi concentrati»

Intervista a Jason Vale

Quali sono i segreti di una sana e salutare alimentazione? Quali stili di vita occorre affiancare a una corretta dieta? «I segreti per una nutrizione salutare è non avere segreti. Noi siamo le sole creature sulla faccia della terra che non si affidano semplicemente ai loro istinti naturali. La realtà è che non dobbiamo far altro che guardare in natura. Se al supermercato si deve scegliere tra una barra di cioccolato e una mela, non ci vuole di certo un diploma in nutrizione per riconoscere istintivamente quale sia il nutrimento migliore. Il problema è che non conoscendo quello che è meglio mangiare, mangiamo quello che ci è più familiare. Ed è proprio questo il momento di introdurre nella nostra dieta gli estratti di succo fresco: anche la gente che odia le verdure può spremere tutto ciò che più desidera, come spinaci, cetrioli, broccoli, zucchine, carote e mischiare il tutto con mela o succo d’ananas. Tutte le verdure che normalmente consideriamo orribili da mangiare, possono diventare, oltre che un salutare nutrimento, una piacevole bevanda. Dopo solo un paio di giorni, si iniziano subito a sentire i giovamenti e si prova sulla propria pelle quello che io chiamo “juice high”».

I Consigli di Jason Vale

Cosa c’è di corretto nella dieta mediterranea e nella cucina italiana? Che cosa bisognerebbe mantenere? «Non è importante in quale Paese si viva, tutti gli esseri umani necessitano di una corretta nutrizione: così come accade per gli scoiattoli che necessitano delle noci per il loro sostentamento, non è importante sapere di quale Paese siano gli scoiattoli, ma è importante sapere che le noci sono la migliore risorsa nutrizionale per tutti loro. La stessa cosa accade per gli esseri umani.

Non è importante da quale Paese si proviene: tutti noi abbiamo bisogno di una corretta nutrizione che ci difenda dalle aggressioni esterne e che prevenga le malattie. Io penso che se la gente rimpiazzasse semplicemente il proprio microonde con una centrifuga e la utilizzasse giornalmente, vedremmo sicuramente un cambiamento massiccio nella percentuale di insorgenza di malattie nel mondo occidentale. Credo anche che la miglior dieta al mondo sia quella che io ho fin da subito chiamato “Dieta senza confine”.

L’obesità e le dislipidemie sono tra le patologie più frequenti e diffuse del nostro tempo. Cosa poter fare per poterle combattere e sconfiggere in modo definitivo? «La maggior parte delle persone sono in sovrappeso e malnutrite. Più il cibo viene alterato chimicamente più le nostre cellule diventano malnutrite. Questo è il motivo per cui molta gente in sovrappeso soffre di fatto di malnutrizione. E più malnutriti si diventa e più cibo si vuole mangiare. Se non si cambia la propria dieta in una con una corretta nutrizione non ci si sentirà mai pienamente soddisfatti e ci si sentirà sempre più affamati.

Solo dopo che si riesce ad aiutare il proprio corpo con quello che realmente richiede, combinandolo con un buon esercizio fisico e una visione positiva della vita, si troverà la giusta alimentazione e si potrà eliminare quella non corretta. Il problema dell’obesità è invece legato al fatto che molti degli alimenti che vengono oggi consumati dalla maggior parte delle persone danno dipendenza psicologica. La gente pensa spesso di essere libera di scegliere ciò che vuole davvero mangiare, ma in realtà non è davvero libera di scegliere se non ha la libertà di rifiutare. Molte persone non possono fare infatti a meno di rifiutare alcuni cibi e quindi non possono essere libere di scegliere.

La soluzione migliore sarebbe quella di introdurre una corretta nutrizione e bloccare definitivamente quella delle bevande e dei cibi non salutari. In questo modo si potrebbe davvero combattere l’obesità. Il problema reale non è fisico, ma psicologico: prima la gente si renderà conto di questo e prima sarà possibile cambiare per davvero».

Quali consigli si sente di dare ai nostri lettori per mantenersi in forma? «Potrebbe essere una risposta molto ovvia e scontata, ma io lo credo fin nel profondo del mio essere: comprare una centrifuga e usarla il più possibile! Non può esserci miglior investimento per la nostra salute che una centrifuga. Quando io ho iniziato a essere un juicer eravamo giovani e avevo paura di utilizzare queste cose: adesso invece il juicing inizia a essere una cultura molto diffusa tra la gente. Adesso, ad esempio, i succhi costano molto poco ed è possibile unire tre mele intere in una sola volta e centrifugarle, senza doverle pelare o tagliare. Per quanto riguarda l’esercizio fisico, invece, suggerisco di dotarsi di un mini trampolino e avere la costanza di effettuare ogni giorno esercizi per il nostro fisico».

Potrebbero interessarti anche...