La contraffazione si ferma anche con l’informazione

Visualizzazioni di questo articolo 3542

La Federazione sottolinea l’efficacia del lavoro delle forze dell’ordine nella lotta alla falsificazione dei farmaci. “Ma per rendere più semplice il loro lavoro” spiega il Presidente Mandelli “occorre che anche il cittadino sia consapevole dei rischi che questo fenomeno comporta per la società, anche segnalando situazioni sospette.

A questo scopo, i farmacisti hanno dato la loro disponibilità a tenere corsi nelle scuole” “Il sequestro di farmaci contraffatti avvenuto stamane a Roma conferma che questi fenomeni stanno stringendo d’assedio l’Unione Europea” dice Andrea Mandelli, Presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani “ma dimostra anche l’efficienza e l’efficacia dell’azione delle autorità italiane”. La Federazione degli Ordini ha individuato da tempo quello della contraffazione e della vendita illegale dei farmaci come un problema rilevante per la tutela della salute dei cittadini ed è da tempo impegnata in un’opera di sensibilizzazione.

“E’ evidente che il servizio farmaceutico italiano e la filiera del farmaco sono stati finora impenetrabili ai prodotti irregolari” prosegue Mandelli. “Ma è evidente che di fronte a questa escalation anche tecnologica dei contraffattori occorre essere sempre almeno un passo avanti. Durante la nostra audizione alla Commissione Igiene e Sanità del Senato, lo scorso settembre, sul fenomeno della contraffazione e dell’e-commerce farmaceutico abbiamo anche presentato una serie di proposte, a cominciare dalla disponibilità dei farmacisti a tenere corsi nelle scuole sul corretto uso dei farmaci e sui pericoli insiti nel ricorso ai canali illegali”.

La Federazione degli Ordini in quell’occasione ha proposto anche di ampliare l’attività di monitoraggio del settore attraverso indagini e controlli anche su segnalazioni spontanee da parte di operatori sanitari, cittadini e associazioni, come la progettazione di sistemi per la tracciatura dei farmaci, in grado di verificare in tempo reale l’autenticità di un medicinale. “Mi sembra che gli eventi confermino la rilevanza di queste proposte che renderebbero più semplice il non facile compito delle forze dell’Ordine” conclude il Presidente della FOFI.

Potrebbero interessarti anche...