Impotenza: dove il Viagra fallisce le onde d’urto risolvono.

Visualizzazioni di questo articolo 1978

Le pillole, chiamate comunemente Viagra, Cialis e Levitra, agiscono esclusivamente sul solo sintomo e risolvono il problema in un determinato lasso di tempo, ma sono moltissimi gli uomini a cui vengono prescritte.

La disfunzione erettile, o impotenza, viene affrontata attraverso la prescrizione di terapie farmacologiche, chiamate di primo livello, da parte dei medici specialisti. I medicinali assunti agiscono sulla problematica grazie agli inibitori della fosfodiesterasi 5 (inibitori PDE-5) che vengono assunti al momento del bisogno.

Le pillole, chiamate comunemente Viagra, Cialis e Levitra, agiscono esclusivamente sul solo sintomo e risolvono il problema in un determinato lasso di tempo, ma sono moltissimi gli uomini a cui vengono prescritte.

Le onde d’urto a bassa intensità peniene sono in grado di rendere di nuovo efficaci gli inibitori PDE-5 per i pazienti non più rispondenti.

Purtroppo ci sono molti pazienti che negli anni non trovano più soddisfacente la terapia farmacologica o, nei casi più gravi, le medicine non hanno più alcun effetto. L’uso continuativo e prolungato dei farmaci con inibitori PDE-5 può portare il corpo ad abituarsi ai principi attivi e conseguentemente a una minore o totale assenza di reazione agli stimoli. Questa reazione costringe i pazienti all’assunzione di una dose maggiore di farmaci o a ricorrere a soluzioni di livello superiore, come ad esempio le iniezioni intracavernose, spesso dolorose e molto invasive.

Nel mese di dicembre è stato pubblicato uno studio sul The Journal of Urology  sull’efficacia della terapia a onde d’urto a bassa intensità nel riattivare la risposta del corpo ai farmaci e renderli di nuovo efficaci.

Le onde d’urto sono utilizzate da alcuni anni per curare la disfunzione erettile di origine vascolare, grazie ai loro effetti di neoangiogenesi sui pazienti. Le onde d’urto infatti spingono il corpo a riprodurre i vasi sanguigni ricreando una rete vascolare efficiente e sana. In principio sono state utilizzate per ripristinare i vasi sanguigni cardiaci, ma i medici hanno scoperto un effetto positivo anche sulla funzione sessuale che viene ripristinata con successo nei pazienti con problemi di origine vascolare. L’effetto delle onde d’urto è quello di agire direttamente sulla causa della disfunzione erettile ricostituendo la rete vascolare e quindi ripristinando le condizioni in cui gli inibitori PDE-5 possono agire.

Nello studio pubblicato l’equipe di medici guidata dal Dr. Noam D. Kitrey, ha dimostrato come questa terapia sia utile a tutti gli uomini che non rispondono più agli inibitori della PDE-5, il principio contenuto nei medicinali per via orale utilizzati per far fronte ai problemi di disfunzione erettile.

I medici hanno condotto uno studio seguendo una procedura chiamata “double-blind” (doppio-cieco) su 58 pazienti con problemi di erezione. I pazienti sono stai divisi in due gruppi, uno da 37 uomini che sono stati trattati con la macchina della terapia a onde d’urto, e uno da 16 trattati con una macchina placebo che simulava solamente la terapia. Sia i medici che i pazienti non erano a conoscenza di quale macchina fosse la placebo, come da protocollo del double-blind.

Il protocollo a cui sono stati sottoposti i 58 uomini, prevedeva 12 sedute con 1500 impulsi a sessione. Il trattamento prevede di trattare 5 zone del pene con 300 impulsi per ognuna (tre zone lungo il pene e due alla base) in modo da coprire l’intero apparato.

L’equipe del Dr. Kitrey ha potuto analizzare i sorprendenti risultati. Del gruppo placebo nessuno ha avuto alcun miglioramento nella propria funzione sessuale, al contrario dei 37 uomini che hanno ricevuto il trattamento a onde d’urto. Infatti il 55% dei pazienti ha registrato un’erezione abbastanza forte da poter permettere la penetrazione. A un mese dalla fine della terapia placebo, i medici hanno voluto trattare i 16 uomini con le onde d’urto e anche in questo caso il 57% dei pazienti ha migliorato la propria funzione sessuale.

I medici si sono detti molto soddisfatti dei risultati e ripongono grande fiducia nella terapia a onde d’urto per la disfunzione erettile. Questo studio ha dimostrato come è possibile anche poter rallentare se non invertire il ritmo di peggioramento della problematica, in particolar modo per i pazienti che la stanno già affrontando con i medicinali e aumentare così l’efficacia della terapia.

 

 

Potrebbero interessarti anche...