Prepararsi per un intervento al seno

Visualizzazioni di questo articolo 1465

Le donne che hanno deciso di eseguire un intervento al seno è necessario che sappiano cosa succede prima, durante e dopo. Si tratta di una vera e propria operazione chirurgica che non va presa alla leggera e che comporta una preparazione medica, degli esami, una degenza ospedaliera, un decorso post operatorio e un periodo per riprendersi dall'intervento, prima di apprezzare il risultato.

Operarsi al seno: cosa sapere prima di fare un intervento al seno sulla clinica

La scelta della clinica è importante. Deve essere di chiara fama, seria e con attrezzature mediche di ultima generazione, se aspirate a un intervento di alto livello medico-estetico.

Se volete sapere come lavora il chirurgo, osservate bene il suo book fotografico e potrete farvi un'idea. Prima dell'intervento sarete preparati con una serie di esami e analisi, per verificare il vostro perfetto stato di salute. Avrete anche un colloquio con lo psicologo, che vorrà sincerarsi della vostra reale convinzione e dei motivi che vi spingono a eseguire questo intervento al seno. Firmerete il cosiddetto consenso informato, dopo che il chirurgo vi avrà appunto spiegato cosa accadrà e anche voi avrete posto tutte le domande che potranno fugare i vostri dubbi.

Cosa accade durante l'intervento

Una cosa da sapere prima di fare un intervento al seno, è che l'incisione per l'aumento di volume potrebbe avvenire in 3 zone diverse:sotto le ascelle, se le areole sono tendenzialmente piccole, intorno a esse se invece c'è abbastanza spazio, oppure in corrispondenza della piega del seno. Quest'ultima è quella che si vede meno quando sarà guarita. Dopo l'anestesia, che può essere locale o generale, sarà l'anestesista a vegliare su di voi durante tutto l'intervento che, se riguarda solo il seno, dovrebbe durare circa 1-2 ore.

La fase post operatoria

La degenza di solito dura un paio di giorni e il decorso post operatorio circa un mese, durante il quale il seno si sgonfierà. Eventuali fastidi o dolore potranno essere alleviati dagli analgesici e non si potrà fare sport prima di 2 settimane circa. Non dovrete sollevare pesi o fare sforzi che impegnino i muscoli pettorali.

Entro 2 settimane sarà asportato il tubicino per il drenaggio e i punti e infine la fascia contenitiva che serviva per evitare che i seni si potessero muovere.

Per il risultato definitivo bisognerà però attendere circa 6 mesi e, se è particolarmente abbondante, potrebbe essere necessario un nuovo intervento, per il naturale prolasso della cute sotto il peso delle protesi, dopo circa 10-15 anni.

Alternative alla chirurgia

Fortunatamente la chirurgia, se non per problemi di salute e/o estetici, non è l’unica soluzione, esistono anche altre opzioni da poter valutare. Esistono ad esempio altri metodi, come ad esempio l’alimentazione, che consente di poter far aumentare il seno, in alternativa è possibile optare per la crema Senup, oppure per massaggi rassodanti che permettono di far crescere il proprio seno.

Potrebbero interessarti anche...