Mastoplastica additiva Padova, interventi e soluzioni

Visualizzazioni di questo articolo 3069

In diverse occasioni mi sono trovato a dover rifiutare di intervenire su un paziente che non era ancora pronto ad un intervento del genere. Sinceramente le motivazioni devono essere di natura psicologica ma anche funzionale, se effetivamente...

La mastoplastica additiva è l'intevento che permette donare al corpo femminile la sensualità questo avviene è indicato per le donneo che soffrono a causa di seni troppo piccoli in relazione all'aspetto generale del corpo; la predisposizione e la dimensione del seno piccolo sono per lo più genetiche e la mastoplastica additiva rappresenta una possibilità per adeguare in modo armonico il seno considerato troppo piccolo rispetto all'immagine corporea generale o desiderata.

La Mastoplastica additiva è l'intervento indicato per il ingrandimento del seno attraverso l'inserimento di protesi, mentre la mastopessi e la mastoplastica riduttiva, si occupa del rimodellamento, attraverso il riposizionamento delle areole e il ridimensionamento del seno. In Italia sono sempre più richiesti questo tipo di interventi e tra le eccelenze nazionali scopriamo professionisti, che hanno sviluppato un protocollo, che rappresenta il Gold Standard per Congressi e risultati di ricerca.


Dopo l'avvento dello scandalo delle protesi Pip si è finalmente arrivati ad un protoccollo e una procedura standardizzata ma nello stesso tempo più personalizzata di prima. Infatti se prima era più difficile gestire la concorrenza che prospettava prezzi esageratamente bassi e che di conseguenza intaccavano la qualità. Oggi ci troviamo di fronte un paziente informato e attento, questo si può dire che sia il lato positivo dello scandalo delle protesi PIP. La Mastoplastica Additiva non può essere considerata una procedura facile e priva di rischi, bisogna considerare tutte le eventuali complicanze. solo conoscendole in modo approfondito si possono evitare.

Come funziona L'intervento di Mastoplastica Additiva?

In molti casi ci troviamo di fronte ragazze che vorrebbero un seno più grande, la primissima cosa da valutare è lo stato di salute dell'individuo, capire le motivazioni e considerare anche le aspettative. Questa Fase è considerabile la parte più importante in visita preliminare. In diverse occasioni mi sono trovato a dover rifiutare di intervenire su un paziente che non era ancora pronto ad un intervento del genere. Sinceramente le motivazioni devono essere di natura psicologica ma anche funzionale, se effetivamente una ragazza che abbia almeno 18 anni soffre di un disagio, si può passare alla fase di valutazione clinica del caso.

Quando si può effetuare una mastoplastica Additiva?

Le migliori condizioni sono appunto quando si presenta una situzione di seno piccolo o assimentrico (come per esempio la sindrome di polland) ma che vi siano le giuste condizioni anche fisiche per poter intervenire. Un copro molto magro con poca massa grassa è da considerare tra i casi sconsigliabili per un risultato estetico eccellente. Una volta valuta la miglior procedura si passa alla scelta della tipologia di protesi, infatti le migliori aziende a cui mi rivolgo mettono a disposizioni numerose possibilità anatomiche. La scelta è spesso proiettata verso un seno naturale e che non consideri solo la dimensione ma anche la sua adattabilità.

Potrebbero interessarti anche...