La chirurgia estetica? Non si finisce mai di imparare!

Visualizzazioni di questo articolo 1916

La chirurgia estetica è una cosa seria. È una materia che va studiata, nella teoria e nella pratica, con i migliori professionisti. E, anche quando non si è nuovi del mestiere, è fondamentale continuare ad aggiornarsi. Dall’insieme di tutte queste necessità, nella SICPRE Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica è nato il PFP, Programma di Formazione Permanente.

«Si tratta di un’iniziativa assolutamente innovativa, che si ispira ad autorevoli esempi internazionali – spiega Michele Zocchi, direttore scientifico del Programma -: un calendario di 60 appuntamenti tematici, proposti su tutto il territorio nazionale». Ogni incontro è declinato in tre momenti: la teoria, la sala operatoria e un questionario di verifica. Al termine dell'evento, ai partecipanti vengono attribuiti i crediti ECM, l'Educazione Continua in Medicina prevista dal Ministero come forma di aggiornamento obbligatoria. Tra gli argomenti in programma, tutti i principali della chirurgia estetica: dalla mastoplastica additiva al ringiovanimento del volto, dal trapianto dei capelli alla riduzione delle adiposità localizzate.

«Grazie a questo programma – dice Riccardo Mazzola, presidente - la preparazione dei soci SICPRE, cioè dell’ 80% dei chirurghi plastici del nostro Paese, prosegue per tutto il corso professionale, con aggiornamenti e scambi di esperienze che garantiscono il più alto livello di competenza».  E non finisce qui. «I corsi residenziali rappresentano in realtà solo la Fase 1 del progetto – dice ancora Zocchi –. La Fase 2 prevede l’offerta di corsi di formazione a distanza, FAD, resi possibili dallo sviluppo di una speciale piattaforma e-learning. Anche in questo caso, i corsi avranno il riconoscimento ECM».

Potrebbero interessarti anche...