L'età giusta per la mastoplastica additiva

Visualizzazioni di questo articolo 5920

Dal punto di vista della legge è possibile intervenire chirurgicamente sul corpo di una paziente a partire già dai 18 anni, ma va comunque sottolineato che per avere un ottimo risultato è indispensabile aspettare lo sviluppo psicologico.

L'intervento chirurgico della mastoplastica additiva richiede il raggiungimento dei 18 anni. Ma sarà l'età giusta?

Il pubblico del gentil sesso che desiderano modificare il proprio corpo è più elevato e ciò è dovuto anche ai modelli di donna che si vanno ad imporre nei programmi televisivi – vedi le veline, le letterine - ed anche all’interno del mondo della moda: si tratta di donne magre e dal seno abbondante che fanno colpo nelle menti delle più giovani.

Una giovane donna all'età di 18 anni potrebbe sicuramente recarsi da un medico chirurgo per ricorrere alla mastoplastica additiva, ma in seguito potrebbe pentirsi della scelta fatta.

Proprio per questo è indispensabile attendere lo sviluppo psicologico ed allo stesso tempo fisico. Il corpo di una donna a 18 anni potrebbe, difatti, richiedere ancora del tempo per portare a termine definitivamente lo sviluppo e, quindi, proprio per questa ragione è fondamentale far passare dell'altro tempo prima di ricorrere ad un bisturi.

Una volta raggiunta la più consona età, generalmente tra i 19 ed i 34 anni, la donna potrà sottoporsi all'esperte mani del medico chirurgo e progettare insieme a lui l'intervento e il risultato finale con la maggiorazione del volume del seno secondo i gusti del paziente stesso.

La mastoplastica additiva che si realizza oggi nei centri di chirurgia si caratterizza come un  intervento sicuro e realizzato secondo gli standard attuali. In questo modo, il gentil sesso potrà ritornare a piacersi, esser soddisfatto di aver ottenuto  di nuovo la propria femminilità con un seno ad hoc. 

Potrebbero interessarti anche...