Chirurgia plastica, l’Italia è al sesto posto. Ma… attenti a quei numeri!

Visualizzazioni di questo articolo 3713

L’Italia occupa il sesto posto nella classifica mondiale del numero di interventi di chirurgia plastica. Lo dice la ricerca da poco pubblicata dall’ISAPS, International Society of Aesthetic Plastic Surgery, relativa al 2011. Su un totale di  704.910 interventi, 316.470 sono operazioni vere e proprie, mentre ammontano a 388.440 le cosiddette procedure non chirurgiche, come infiltrazioni di filler e botulino. Rispetto all’anno precedente, nel 2011 l’Italia ha scalato una posizione, passando dal settimo al sesto posto.

Ma su quali elementi si basano questi numeri? Insomma, questi numeri rispecchiano fedelmente la realtà? Enrico Robotti, presidente della SICPRE, la Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica, invita alla cautela.

«L’ISAPS è una grande Società, seria e affidabile. Ma l’ISAPS per prima suggerisce prudenza nel considerare i numeri raccolti. Infatti, sono stati invitati a partecipare allo studio tutti i 20.000 chirurghi plastici nel mondo che sono presenti nel data base ISAPS. Di questi, però, hanno risposto solo in 996, ovvero meno di un ventesimo».

Prendiamo il caso dell’Italia: su 1.500 specialisti riconosciuti nel nostro Paese, meno di 90 sono soci ISAPS.  I dati riferiti all’Italia sono quindi frutto della proiezione di quanto fornito dai pochi italiani presenti in quel ventesimo. «Insomma – dice ancora Robotti - non si tratta di una fotografia della chirurgia plastica nel mondo e non è affatto certo che questi numeri rispecchino la realtà».

In base allo studio ISAPS, l’intervento più eseguito in Italia è la mastoplastica additiva, ovvero l’aumento del seno (62.055 operazioni nel 2011), mentre il numero uno nel mondo è la lipoaspirazione, con cui si eliminano i cuscinetti di grasso. Per quanto riguarda le procedure non chirurgiche, le preferenze di noi italiani coincidono con quelle mondiali: primo posto al botulino, la tossina che attenua le rughe (150.285 in Italia) e secondo all’acido ialuronico, il filler che riempie i solchi (123.750).

 

Potrebbero interessarti anche...