Chirurgia Estetica: tra le attrici è Sharon Stone la star meglio ritoccata

Visualizzazioni di questo articolo 4549

La classifica delle celebrities che sono state dal chirurgo ma nessuno lo direbbe mai secondo la dottoressa Antonella Castaldo. Quali sono i ritocchi ‘intelligenti’ delle star? La dottoressa Antonella Castaldo, medico chirurgo perfezionato negli Stati Uniti e specializzata in chirurgia estetica, stila una classifica delle star ‘ritoccate bene’.
È uno degli sport preferiti dai ‘vip watchers’ ma anche dai comuni mortali che si trovano spesso a invidiare la vita da copertina di attori e celebrities: osservare attentamente visi e corpi delle star che sfilano sul red carpet per individuare ritocchi, interventi, cambiamenti nel look o nell’immagine. Ma incarnati perfetti e corpi scolpiti spesso non sono solo frutto della generosità di madre natura: sono molti i casi in cui la mano del chirurgo ha contribuito al miglioramento.
 
Ma, al di là dei casi ‘eclatanti’, balzati negli anni agli onori delle cronache perché dichiarati o perché talmente vistosi da non poter essere nascosti, sono innumerevoli i vip che hanno fatto del ritocco un’arte, senza stravolgere i lineamenti ma ottenendo semplicemente un effetto di piacevole ‘ringiovanimento’.
 
La classifica delle celebrities che sono state dal chirurgo ma nessuno lo direbbe mai secondo la dottoressa Antonella Castaldo
Quali sono i ritocchi ‘intelligenti’ delle star? La dottoressa Antonella Castaldo, medico chirurgo perfezionato negli Stati Uniti e specializzata in chirurgia estetica, stila una classifica delle star ‘ritoccate bene’.
Al primo posto troviamo un’inossidabile Sharon Stone, 56 anni e una forma splendida. “Qualche settimana fa sfilava sul red carpet di Cannes una radiosa Sharon Stone, che ha mostrato a fan e fotografi un viso luminoso e disteso, ma non innaturalmente tirato, e delle gambe da far invidia a una trentenne. Osservandola è evidente che la diva si si sia sottoposta a un lifting del viso, il secondo a distanza di circa 10 anni dal primo, che le ha fatto guadagnare 15 anni di giovinezza - spiega la Castaldo, che aggiunge - L’attrice ha però intelligentemente scelto di non paralizzare l’espressione con un uso eccessivo di tossina botulinica, ottenendo un risultato molto naturale: le rughe di espressione attorno agli occhi e alla bocca sono tenui e in armonia con l’età”.
Al secondo posto, secondo la dottoressa Castaldo, la giovanissima attrice statunitense Blake Lively, che ha nettamente migliorato l’armonia del suo viso con una rinoplastica molto ben riuscita, “Nessuno direbbe mai che si tratta di un naso ritoccato. Il profilo appare ora molto più delicato e il naso decisamente più sottile ai lati”, commenta la dottoressa. Oltre al naso l’ex Gossip Girl ha sistemato la dentatura, prima molto irregolare, con l’impianto di faccette estetiche e ‘aggiustato’ la taglia di reggiseno, passando da una seconda scarsa a una terza piena.
Anche Jennifer Aniston, 45 anni e decisamente più affascinante ora piuttosto che ai tempi di ‘Friends’, ha fatto un uso intelligente e moderato della chirurgia: l’ex di Brad Pitt non ha mai fatto mistero di essersi sottoposta a una rinoplastica per migliorare un’antiestetica gobba sul naso, ma non solo. Con gli anni la pelle del suo viso sembra migliorata, appare più distesa e tonica, le rughe di espressione sono quasi impercettibili. La bionda attrice sembra magicamente ringiovanita, ma non appare ‘finta’. “È possibile che la Aniston abbia rallentato l’invecchiamento con la tecnica del Thermage, un trattamento che permette di distendere la cute e rinnovare il contorno ed il profilo del viso e che stimola anche la produzione di nuovo collagene senza iniezioni. La moda del Thermage è partita proprio dagli Stati Uniti e piace perché dà risultati immediatamente visibili e molto naturali”.
Un quarto posto per Salma Hayek, che porta benissimo i suoi 47 anni. Se è vero che le sudamericane sono spesso fortunate perché la loro cute è più spessa e invecchia più lentamente, l’attrice messicana forse non deve ringraziare solo i suoi geni. “Il naso è stato ben rimodellato, e anche gli zigomi appaiono più sporgenti rispetto a qualche anno fa. Merito di iniezioni di filler di nuova generazione, come quelli a base di idrossiapatite di calcio, che non attirano acqua e quindi non gonfiano”.
E che dire dell’attrice inglese Julianne Moore? La diafana star inglese è uno dei classici casi che i medici classificano come ‘difficili’: pelle chiarissima e molto delicata, che si associa al fenotipo rosso e che richiede una cura maniacale. La correlazione fra questi due elementi comporta un rischio molto più alto di melanoma. Il sole diventa un nemico, poiché provoca molto più facilmente macchie e iperpigmentazione, anche se si utilizzano protezioni e filtri solari, che talvolta non sono sufficienti. “La Moore è sicuramente stata molto attenta a preservare lo stato della sua pelle, che è tanto delicata quanto curata. Probabilmente nel corso degli anni si è sottoposta a punturine e peeling per eliminare le macchie e uniformare l’incarnato, problema inevitabile con quel tipo di carnagione”, puntualizza la Castaldo.
La classifica delle star prosegue con Cate Blanchett, che, secondo la dottoressa Castaldo, ha mantenuto un perfetto equilibrio fra un naturale invecchiamento e il desiderio di apparire fresca. “A giudicare dal suo aspetto così luminoso e naturale, l’attrice australiana ha curato la pelle del viso con trattamenti biorivitalizzanti, che favoriscono il rinnovamento cellulare e la produzione naturale di collagene. La mobilità del suo volto è intatta, questo significa che non ricorre al botulino, ma allo stesso tempo la cute è liscia e luminosa, quindi molto ben ‘nutrita’”,
Anche Jennifer Garner ha migliorato il sorriso e una dentatura non troppo perfetta, con gengive molto evidenti, rimpolpando le labbra e gli zigomi con un effetto però molto soft.
E che dire di Megan Fox? Dal 2004 a oggi la giovanissima attrice pare irriconoscibile: naso, bocca, zigomi e occhi non mostrano più tracce dell’aspetto ‘originario’: “Il viso appare molto ben scolpito e i nuovi lineamenti le donano un aspetto molto affascinante e conturbante”, commenta la Castaldo.
La giovane musa di Woody Allen, Scarlet Johansson invece ha optato per un naso meno a patata e più sottile ai lati, che le conferisce un volto meno fanciullesco e inoltre si intuisce che l’attrice presta particolare attenzione alla cura della pelle.
Per chiudere in bellezza, è proprio il caso di dirlo, non si può non citare la bellissima Angelina jolie. “Recentemente abbiamo visto Angelinamostrare un viso estremamente luminoso e una mandibola molto ben definita. Già in giovane età l’attrice aveva ritoccato il naso, assottigliandolo, ma anche il viso appare ora più ‘affilato’, il che fa intuire che l’attrice si sia recentemente sottoposta a un lifting completo del volto” – conclude infine la Dottoressa Antonella Castaldo.
 
La dottoressa Antonella Castaldo è laureata in Medicina e Chirurgia in Italia e poi ha continuato e perfezionato i suoi studi negli USA  e, in particolare a Los Angeles. Opera fra Napoli, Milano e Roma. Dal 2011 è membro della SIMECNA, Società Italiana Medicina Estetica Chirurgia Non Ablativa ed è iscritta all’ordine dei medici di Napoli.

Potrebbero interessarti anche...