Chirurgia Estetica all'estero? ecco le 8 domande da porsi!

Chirurgia Estetica all'estero? ecco le 8 domande da porsi!

Conviene davvero operarsi all’estero? «Considerate i costi totali, incluso il viaggio, il soggiorno e anche i possibili rischi e poi valutate il da farsi. Oggi i prezzi della chirurgia plastica in Italia sono diminuiti rispetto a qualche anno fa, le cliniche devono garantire standard altissimi e ci sono professionisti altamente qualificati a cui rivolgersi, sempre assicurandosi che si tratti di un vero specialista in chirurgia plastica.

Chirurgia Plastica, intervista al Dr. Mario Pelle Ceravolo presidente Aicpe

Chirurgia Plastica, intervista al Dr. Mario Pelle Ceravolo presidente Aicpe

Oggi esiste una crescente richiesta di interventi minimi ambulatoriali. In molti casi, ove ne esistano le indicazioni, questi trattamenti possono raggiungere lo scopo, ma pensare di risolvere problemi estetici importanti soltanto attraverso l’uso di filler o trattamenti semplici con sedicenti attrezzature magiche è un illusione che crea molte insoddisfazioni fra i pazienti».

La chirurgia plastica è una scienza ed un'arte, sottolinea (Aicpe), a beneficio dell'umanità

La chirurgia plastica è una scienza ed un'arte, sottolinea (Aicpe), a beneficio dell'umanità

Non mancano poi alcune indicazioni per la chirurgia estetica, a cominciare dalla selezione dei pazienti: “Bisogna, per esempio, saper distinguere quando si tratta di psicopatici costituzionali, più gravemente soggetti alle complicazioni del subcosciente, oppure di malati che presentano fenomeni psichici di natura essenzialmente reattiva, soprattutto cioè legati alla minorazione fisica congenita o acquisita, che la chirurgia plastica si propone di rimuovere”.

La Chirurgia Estetica non è un burqua di carne, parola di Papa Pio XII (e della Sicpre)

La Chirurgia Estetica non è un burqua di carne, parola di Papa Pio XII (e della Sicpre)

Sono passati quasi sessant’anni, ma è quella – non quella espressa ieri - la posizione moderna, documentata e profonda sulla chirurgia estetica. Secondo chi la pratica per professione, la chirurgia estetica (che è una branca della chirurgia plastica, come lo è la chirurgia ricostruttiva) è una possibilità per migliorare la vita, rendendo persone che non si sentono a proprio agio nella loro pelle e nel loro corpo più serene e più sicure. “La nostra esperienza di chirurghi plastici pullula di casi di donne e uomini che....

Estetica del Seno cosa scegliere: Chirurgo Plastico o trattamenti estetici?

Estetica del Seno cosa scegliere: Chirurgo Plastico o trattamenti estetici?

La Chirurgia insomma va a risolvere, anche se ovviamente con i metodi che le sono propri, problemi che le creme, almeno all’attuale stato dell’arte, non possono risolvere. Ad ognuno la sua scelta, consci però del fatto che quella della chirurgia sembra una via sicuramente più opportuna da percorrere, nel lungo periodo anche sotto il profilo economico, dato che i trattamenti a base di creme sono molto costosi e necessitano, per fornire anche il più insignificante dei risultati, di lunghissimi periodi di applicazione per funzionare.

Chirurgia estetica, chi la fa e non lo dice? Sicpre svela il perchè

Chirurgia estetica, chi la fa e non lo dice? Sicpre svela il perchè

Regina della programmazione, la “bella bugiarda” di solito si informa bene su quali possono essere gli eventuali indizi rivelatori del ritocco. E si prepara di conseguenza. “Per quanto emerso nel corso della tavola rotonda, ci sono pazienti che spiegano l’aumento del seno con l’assunzione della pillola contraccettiva – dice Malan -, e altre che riconducono la silhouette decisamente migliorata all’inizio dell’allenamento con il personal trainer”.

Boom della chirurgia estetica maschile: in 16 anni +273%

Boom della chirurgia estetica maschile: in 16 anni +273%

Laser ed elettrofrequenza consentono di guadagnare e mantenere nel tempo un tono muscolare perfetto, ma oggi gli uomini non escludono l’addominoplastica per l’agognata ‘tartaruga’ e alcuni si spingono fino alla ginecomastia per correggere l’eccessivo gonfiore dei pettorali prodotto, oltre che dal body building, dall’abuso di steroidi e anabolizzanti.

Chirurgia estetica: il 65% degli interventi viene fatto in regime di day surgery, il 35% in clinica

Chirurgia estetica: il 65% degli interventi viene fatto in regime di day surgery, il 35% in clinica

La day surgery comprende procedure con un ricovero che prevedono un regime di ricovero limitato alle sole ore del giorno con una sorveglianza clinica e un’organizzazione specifica all'interno di strutture per le quali siano definite norme e caratteristiche. In questo contesto, è possibile eseguire operazioni non meno importanti di quelle erogate con il regime di assistenza chirurgica tradizionale.  I risultati garantiti e la qualità sono gli stessi, con la riduzione del rischio al minimo accettabile per il paziente, e contenendo i costi.

Chirurgia Plastica: ecco svelate le cause della trasformazione di Bridget Jones

Chirurgia Plastica: ecco svelate le cause della trasformazione di Bridget Jones

Quali sono al contrario esempi di lifting ben riusciti? “Quello di Angelina Jolie ad esempio: la neo moglie di Brad Pitt e ambasciatrice delle Nazioni Unite si è sottoposta a un lifting completo circa due anni fa, con riposizionamento muscolare e impianto di cellule staminali, in particolare nella zona zigomatica. Il viso, seppur già di per sé molto scavato a causa dell’eccessiva magrezza dell’attrice, è molto naturale”.