Estate 2015 le Star ossessionate dalla cellulite

Estate 2015 le Star ossessionate dalla cellulite

Dalle creme con placenta di pecora e guano di usignolo di Victoria Beckham alle sanguisughe disintossicanti tanto amate da Demi Moore. Che dire di Madonna che a 53 anni (e una forma fisica inviabile) ha risolto i suoi problemi di cellulite grazie non solo a una dieta rigorosa, ad uno stile di vita molto disciplinato e al continuo allenamento, ma anche spendendo 75mila dollari per una macchina ad ultrasuoni con cui curarsi.

Filler Viso e soluzioni per riempimento delle rughe

Filler Viso e soluzioni per riempimento delle rughe

Il medico, infatti a seconda delle condizioni dell’area interessata deciderà di agire con iniezioni parallele rispetto alla cute, nel caso in cui, ad esempio, si vogliano riempire rughe leggere, oppure preferire applicazioni più perpendicolari rispetto alla pelle, facendo in modo di ricreare una sorta di reticolo ottenendo dei risultati più voluminosi. Il dolore avvertito varia a seconda del soggetto tant’è vero che non sono previsti trattamenti anestetici se non particolarmente richiesti

Implantologia dentale: materiali, protocolli e risultati

Implantologia dentale: materiali, protocolli e risultati

L’implantologia computer assistita prevede la realizzazione di un “indice radiografico”, ovvero un morso in resina acrilica che, obbliga il paziente a mantenere un rapporto occlusale corretto, porta in sé tutte le informazioni della futura protesi e che viene utilizzata nella prima parte della pianificazione clinica, quando si sottopone il paziente alla Tac

Chirurgia Plastica, la denuncia di AICPE: troppe le cause ingiustificate di risarcimento

Chirurgia Plastica, la denuncia di AICPE: troppe le cause ingiustificate di risarcimento

Affiancandosi alle iniziative avviate da altre associazioni di medici, AICPE presenterà nei prossimi giorni un'istanza al Governo affinché la situazione possa essere normata in modo più chiaro. Come preannuncia il presidente di AICPE: «È giusto tutelare i pazienti. Riteniamo sia altrettanto giusto però anche permettere ai professionisti di poter lavorare serenamente e senza dover sostenere dei costi esorbitanti.